Piccolo Principe

Non ho mai colto
una rosa senza che una spina
mi pungesse il cuore

Non ho mai donato una rosa
senza averla firmata
con una goccia del mio sangue.

Non ho mai contemplato una rosa
senza che la sua bellezza
mi ferisse a morte

e il suo profumo
mi rapisse in alto in alto
a giocare tra le stelle.

 

A Nicoletta, “perché è lei la mia rosa”

 

Lascia un commento