PRIMAVERA

Dopo i silenzi, canto
dopo le notti, luce
dopo le nevi, fonte.

Soavità d’un profumo
delicatezza d’un petalo
allegria d’un volo.

Dopo le nebbie, vento
dopo i grigiori, azzurro
dopo le brine, rugiada.

Un dilatarsi, ovunque
uno sciogliersi, a dirotto
tutto un inebriarsi

Che contagia il cuore!

2 Risposte a “PRIMAVERA”

  1. Massimo Sanna dice: Rispondi

    C’e sempre la primavera dopo l’inverno….
    Bello il fiore.
    Ed il giallo è il simbolo dell’amicizia!
    Ciao!

  2. Silvia Dotta dice: Rispondi

    scrivo qui….per dirti che è uno strumento bellissimo: ricco e leggero, attraente e di contenuto…GRAZIE!!!

Lascia un commento